ATTENZIONE: GLI ORDINI SONO AL MOMENTO SOSPESI. TOOMAKI STA CAMBIANDO...

Torna a trovarci dopo il 1 Gennaio :-)

James 1599

Santoreggia

Già i Romani facevano uso di quest'erba mediterranea dall'intenso profumo, utilizzata per aromatizzare salse ed aceto.
Oggi la santoreggia è diffusa ampiamente e fa parte di molte miscele di erbe.

EUR
GR 40
8,42 
Prezzo Iva inclusa
Maggiori informazioni

Santoreggia in cucina

In cucina è tra le erbe aromatiche che compongono il classico mazzetto di odori. È anche ingrediente fondamentale della miscela "erbe di Provenza". La santoreggia essiccata di James 1599 ha un inconfondibile aroma balsamico ed è ottima per zuppe, salse, salumi e formaggi spalmabili ed esaltare i legumi oltre a facilitarne la digestione.

Può essere utilizzata per aromatizzare salse e aceto.

Il gusto particolarmente forte e dal retrogusto piccante della santoreggia si sposa inoltre con verdure cotte e crude, funghi, patate. Consigliamo comunque di aggiungerla a fine cottura, o prima di servire il piatto in tavola, tarandosi con la quantità sul proprio gusto personale.

Grazie ai preziosi sali minerali che contiene, è stata usata per molto tempo come naturale sostituto del sale grazie ad una miscela composta da Santoreggia, altre erbe aromatiche e una minima quantità di sale che si sa, una volta era alimento davvero molto prezioso.

La santoreggia è originaria dell'Asia occidentale ma è stata portata nel centro e nord Europa dai monaci benedettini itineranti. Una spinta a questa distribuzione era dato dal fatto che la Santoreggia era nota come "pianta della felicità".

Ora noi non volgiamo di certo passare per Maghi ma... vi regaliamo una ricetta banale, facciatene uso per un pò nella speranza come in antichità si credeva che ciò possa portare amore, passione e felicità. Il tutto va inserito in un piccolo sacchettino di tela che sarà una sorta di amuleto, da portare sempre con voi!

1 parte di maggiorana
2 parti di lavanda
1 parte di levistico o sedano di monte
3 parti di santoreggia

Abracadabra!

Santoreggia, gusto e benessere

Conosciuta per la sua azione carminativa, digestiva, tonica e stimolante, la santoreggia ha proprietà purgative, diuretiche e le sue foglie alleviano le punture di insetto.

Nel IX secolo fu coltivata nei giardini monastici come erba curativa e medicinale e venne particolarmente apprezzata per regolare stomaco e intestino, come rimedio contro la gotta e per la stimolazione dell’appetito. Il problema fu successivo, quando venne assegnata alla Santoreggia una presunta azione afrodisiaca. E fu così che nei monasteri ne venne definitivamente proibita la coltivazione.

Scrivi la tua recensione
La tua recensione: Santoreggia

Punteggio

James 1599
Scheda tecnica
Nome Botanico Satureja hortensis L.
Codice GG-SNTGGFGL
Produttore James 1599
Formato 40 gr
Confezione Vaso in vetro
Conservazione

Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore.

Utilizzo

Farce, marinate, legumi in genere, carne, zuppe.

Spedizione gratuita
Spedizione gratuita
per ordini superiori a 80,00 €
Consegna 24/48 ore
Spedizione in 24/72 ore
in tutta Italia
Consegna 24/48 ore
Servizio clienti
+39 085 9117617