4 modi per cucinare i finocchi

La stagione dei finocchi è iniziata!
Ho già parlato in un altro articolo (che vi consiglio di leggerlo qui) di questa magnifica pianta erbacea e delle sue virtù.
Conosciutissimi infatti per le loro proprietà organolettiche, spesso si sa poco su come utilizzarli in cucina.

Io vengo dalla scuola che dice che il finocchio va mangiato in purezza, a fine pasto, oppure in insalata con olio ed aceto di vino. Ma ho scoperto che è riduttivo relegare il finocchio a semplice verdura da consumare da sola e cruda. Va benissimo mangiarlo nel più semplice dei modi ma ci sono tanti altri modi di valorizzare il suo sapore.

Crudo si ma se si arricchisce con altre verdure, frutta fresca, frutta a guscio, carne o pesce si possono creare delle insalate favolose e dei piatti unici gustossissimi.
Oppure: avete mai provato a cucinarlo?
Sformati, gratin, saltato in padella, arrosto… non ci sono limiti alle ricette!

In questo articolo, oggi, voglio darvi 4 idee su come preparare dei buonissimi piatti a base di finocchi per sfruttare appieno le sue caratteristiche : ne gioverà la nostra salute, tutto l’organismo, la dieta e anche il tempo visto che spesso siamo (anzi sono) di fretta ai fornelli!
Vi suggerirò quindi due ricette calde e due fredde ma tutte veloci, ricche di benessere, adatte anche a vegani (con qualche accorgimento e sostituzione) e celiaci.
L’uso delle spezie e dei sali più naturali fa la differenza. Se vi abituerete ad usare questi prodotti non ne farete più a meno soprattutto con le verdure. I sapori verranno amplificati, esaltati ma non “corrotti”.
Iniziamo a vedere allora queste ricette.

1. GRATIN DI FINOCCHI

Gratin di finocchiIngredienti
(per 2 persone)

4 finocchi di medie/grandi dimensioni
1 mozzarella
200 gr parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di chiodi di garofano macinati delle Molucche James 1599
1 cucchiaio di cipolla in polvere James 1599
olio extravergine di oliva q.b.
sale al sedano fino James 1599

Procedimento

Lava bene i finocchi tagliandoli dapprima a metà o in quattro. Mettere le metà del finocchio sotto acqua corrente allargando bene ogni strato per togliere qualsiasi residuo all’interno.
Una volta lavati tutti i finocchi in questo modo, affettali per il senso della lunghezza: in questo modo avrai delle fettine della lunghezza giusta e facili da disporre in teglia.
A questo punto condisci tutte le fette ottenute con sale al sedano e le spezie e metti un attimo da parte.
Affetta a quadratini la mozzarella e grattugia il parmigiano se non lo hai già pronto.
Fodera una teglia (di 25 cm circa di lunghezza) con carta da forno e inizia a mettere a strati le fette di finocchio condite intervallando ogni strato con mozzarella e parmigiano. Se la teglia ti sembrerà troppo piena non ti preoccupare: in cottura i finocchi perdono acqua e si rassodano perdendo volume. Condisci con olio quanto basta e inforna a 180°C per circa 30 minuti.

  • versione vegana: elimina mozzarella e parmigiano e fai la gratinatura con pane grattugiato o pane raffermo grattugiato e formaggio vegan (al thain, alle mandorle, anacardi ecc…) o tofu grattugiato.

2. INSALATA DI FINOCCHIO,  MELA ANNURCA E ARANCIA

Insalata di finocchi mele annurca e arancia
Ingredienti
(per 2 persone)

1 grosso bulbo di finocchio
1 arancia rossa
1 mela annurca
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di  miele
succo di un’arancia
2 cucchiai di semi di zucca
pepe nero macinato q.b.
sale integrale di Guerande Jaems 1599 q.b.

Procedimento

Semplicissima questa insalata ma molto gustosa e vitaminica. Lava il finocchio aprendo e tagliando ogni strato. Affettalo sottilmente e metti da parte.
Sbuccia e taglia un’arancia rossa e metti da parte. Spremi il succo di un’altra arancia, emulsiona con il cucchiaio di olio di oliva, il cucchiaino di miele ed un pizzico di pepe nero battendo con una forchetta e metti da parte. Affetta anche la mela lavandola bene e lasciando la buccia (ovviamente devi accertarti che sia una mela non trattata). Fallo all’ultimo momento altrimenti diventa nera. La mela annurca ha la caratteristica di essere particolarmente croccante e succosa. Sarà perfetta per questa insalata!
Metti in una ciotola i finocchi e l’arancia. Aggiungi la mela e irrora con l’emulsione di succo di arancia ed olio. Aggiungi i semi di girasole, il sale integrale, mescola e servi.

  • versione vegana: sostituisci il miele con malto di orzo.

3. INSALATA DI FINOCCHI, PERE, MELOGRANO E FETA

Insalata di finocchi pere melograno e feta
Ingredienti
(per 2 persone)

1 grande bulbo di finocchio
1 pera abate
1 melograno
50 gr formaggio feta
sale q.b.
succo di 1 limone
olio extravergine di oliva
1 pizzico di pepe bianco polvere James 1599

Procedimento

Ancora un’altra insalata facilissima a base di finocchio e frutta. In questo caso, pera abate e melograno. Ecco il procedimento.
Lava il finocchio (come per le altre ricette) ed affettalo sottilmente. Spremi il limone e fai un’ emulsione con l’olio di oliva ed un pizzico di pepe bianco macinato. Tieni da parte.
Pulisci anche il melograno e ricava tutti i chicchi. Lava bene la pera (deve essere bio per poter tenere la buccia), affetta anch’essa a fettine. Assembla il tutto mescolando bene finocchi, pera e melograno. Irrora con l’emulsione di limone e olio e aggiungi sopra dei fiocchi di feta. Aggiusta di sale e servi.

  • versione vegana: sostituisci la feta con tofu o altro formaggio fresco vegano.

4. ZUPPA DI FINOCCHI E SPINACI

Zuppa di finocchi e spinaciIngredienti
(per 2 persone)

2 bulbi di finocchio
500 gr spinaci freschi
1 patata media
1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di mix pepe e rose James 1599
sale q.b.

Procedimento

Lava bene gli spinaci in acqua corrente. Lava anche i bulbi di finocchio e tagliali a fettine sottili. Sbuccia la patata e taglia a pezzettini. Prendi una pentola dai bordi alti, aggiungi olio di oliva sufficiente a coprire il fondo della pentola. Accendi il fuoco, aggiungi l’aglio e fai soffriggere. Togli l’aglio ed aggiungi i finocchi, gli spinaci e la patata. Fai appassire un po’ le verdure e dopo 5 minuti aggiungi acqua fredda fino a coprirle tutte.
Aggiungi il sale e fai cuocere portando ad ebollizione per 15 minuti circa. Assaggia i finocchi e le patate per verificarne la cottura dopodiché, una volta pronte, spegni il fuoco e con il frullatore ad immersione frulla il tutto molto bene. Se l’acqua dovesse essersi ritirata troppo, aggiungine un po’ in cottura. Bisogna fare in modo che il passato risulti cremoso e non troppo asciutto.
Distribuisci nel piatto da portata aggiungendo un filo di olio a crudo e una piccola spolverata di mix di pepe e rose.

Riassunto
4 modi di mangiare i finocchi
Titolo
4 modi di mangiare i finocchi
Descrizione
Tempo di finocchi ma anche mele, pere, melograno...e come consumare al meglio questi cibi di stagione godendo appieno di tutti i loro benefici? Ecco 4 suggerimenti per piatti completi, salutari, leggeri, facili, veloci e aromatici grazie anche all'uso di qualche spezia che fa la differenza.
Autore
Pubblicato da
TOOMAKI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *