Carrè d’agnello in umido

Agnello in umido, la fotografiaProtagonista dei pranzi pasquali, l’agnello può essere presentato e cucinato in molti modi. Certo, non è un piatto easy in quanto questa carne viene gustata al meglio se marinata, insaporita con erbe e anche spezie però uno sforzo, almeno per le festività, si può fare.

Propongo quindi il carrè di agnello in umido, davvero molto saporito e profumato grazie al tocco in più di spezie e vino….

Vi anticipo che le ricette di Pasqua sono di solito anche molto caloriche ma io, si sa, sono salutista e per questo ho apportato una modifica nella ricetta per renderla leggermente “light”. Capisco però chi le cose le vuole gustare appieno quindi per correttezza vi suggerisco (ma quasi bisbiglio) di sostituire l’olio con il lardo.


Ingredienti Agnello in umido

Per 4 persone

1 carrè d’agnello tagliato a pezzi di 1 kg circa
100 gr di olio di oliva
2 cipollotti
1 cucchiaio di maggiorana foglie monde James 1599
4 cucchiai di salsa di pomodoro ben cotta e ristretta
2 acciughe sott’olio
1 limone non trattato
1 pizzico di cannella regina in polvere vera di ceylon
vino bianco secco
sale q.b.
pepe lungo del Bengala James 1599

Procedimento

Lava l’agnello con acqua, asciugalo e poi lavalo di nuovo nel vino bianco facendo scolare la carne senza asciugarla questa volta.

In una casseruola fai soffriggere l’olio con un trito di cipollotti e maggiorana. Quando sfrigola, aggiungi la carne, il sale ed una grattugiata di pepe lungo.

Come usare il pepe lungo

Va utilizzato pestato o anche solo spezzettato con le mani o con un macinacaffè dedicato. Alternativamente, usa la piccola grattugia per la noce moscata.

Mescola il tutto per far dorare uniformemente.

Quando sarà ben dorato aggiungi la salsa di pomodoro, mescola ancora e fai cuocere a tegame coperto per circa 40 minuti aggiungendo acqua, se occorre.

Nel frattempo fai sciogliere le acciughe nel succo del limone insieme alla scorza grattugiata e alla cannella.

Quando l’agnello sarà cotto, versarci sopra questo intingolo appena preparato e servi subito.

Variante al forno e Vino Rosso

Per variare il gusto di questa ricetta, dopo aver fatto dorare l'agnello nella casseruola, cuocilo in forno a 180° per circa 1 ora e coperto con dell'alluminio. Poi altri 30 minuti scoperto, bagnandolo con salsa al vino che avrai ottenuto scaldando 1/2 l di vino rosso fermo, con un rametto di rosmarino, timo e pepe in grani. Una volta cotta la carne, filtra la salsa e versala sull'agnello.

Vino consigliato? Un ottimo Nebbiolo

 

 

Tags from the story

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *