Cosa fare con le spezie scadute: 7 modi per continuare ad usarle

Ti è mai capitato di dover buttare delle cose che reputi importanti ma che non hai mai utilizzato?

A me sì, soprattutto in cucina.
E, ahimè, succede anche con le spezie.

Anche se le amo infatti, può succedere che per svariati motivi non riesca ad utilizzarle tutte prima della scadenza.

E allora cosa fare?

Prima di togliere quel vasetto di spezie che è stato appollaiato nel tuo armadietto per più di quanto tu non ricordi, dai un’occhiata a questi suggerimenti! Le spezie che non vale più la pena di consumare, possono ancora avere vita ed essere impiegate per la tua casa o per il giardino.

Ma…quella spezia in quel vasetto, è veramente scaduta?

La buona notizia è che le spezie non si rovinano al punto da farti star male se le mangi ugualmente dopo la scadenza. Ma possono perdere il sapore, l’aroma, la fragranza.
Il modo migliore per sapere se le spezie sul ripiano della tua cucina (ma ti consiglio di leggere anche come conservare le spezie per farle durare di più) sono ancora buone, è controllarne il colore e utilizzare l’olfatto. Se l’odore è sbiadito, la spezia potrebbe non essere più degna di essere usata nei tuoi piatti.

Ma se così fosse…non buttarla!

Allora, pronti per conoscere i 7 modi per utilizzare le spezie scadute?

Vediamo!

1. Potpourri caldo

Anche se una spezia non ha più quella fragranza e quell’odore originari, il calore può liberare l’ultimo dei suoi olii volatili, sprigionando un profumo gradevole.
Metti una pentola di acqua sul fornello e aggiungi qualsiasi spezia di cui desideri che la tua casa profumi: che sia cardamomo, cannella, chiodo di garofano o zenzero non fa differenza. È anche possibile aggiungervi bucce di agrumi.
Bollendo, l’acqua con la spezia sprigionerà un buonissimo aroma che resterà a lungo tra le pareti della tua casa.

2. Sapone piccante

La consistenza granulare dei chiodi di garofano e del pepe può aggiungersi come un esfoliante dolce nel sapone fatto in casa. Se sei già esperto/a in materia, prova ad aggiungere queste spezie e vedrai!

3. Repellente per insetti

Peperoncini come quello di cayenna, sono ottimi per mantenere gli insetti lontano dalle lampadine, soprattutto nelle tue serate estive. Basta fare un’infusione e spruzzarla sulla lampadina stessa o sullo strato di terra attorno ad essa nel caso di lampioni da giardino.
Oppure c’è il pepe nero, che può essere usato per combattere le formiche, che sono respinte dall’odore. Tieni presente che le spezie più vecchie possono essere meno potenti quindi potrebbe volerci un quantitativo maggiore.

4. Fungicida non tossico

La cannella è un modo organico per combattere il fungo, in particolare su piantine e piante da appartamento. È facile da applicare come spray: basta mescolare la cannella con acqua tiepida.

5. Sacchetti profumati

Molte spezie hanno effetti deodoranti. Salvia, timo, origano e chiodi di garofano sono particolarmente potenti . Puoi metterle quindi in sacchetti e riporli nei cassetti, sui ripiani o sui termosifoni della tua casa.

6. Ornamenti fatti in casa

Un’altra opzione è quella di fare alcuni ornamenti a base di biscotti utilizzando ad esempio chiodi di garofano, cannella e noce moscata. Oppure dei centro tavola o dei segnaposto creativi e… profumati.

7. Pitture fai da te per i bambini

Sapevi che le spezie, se diluite con un po’ d’acqua, sono ottime per dipingere? Soprattutto per far divertire i bambini.

Adesso non ti resta che tenere sotto controllo la scadenza delle tue spezie e trovare anche un tuo personale modo di utilizzare le spezie che non usi più.
Ti vengono in mente delle nuove idee? Scrivile qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *