Frittura di cavolfiori all’indiana con spezie

cavolfiori-all'indianaPiatto tipico nel Bengala e nel sud del Tamil, viene chiamato Gobi Bhajjia ed è generalmente realizzato con il cavolfiore e tante buonissime spezie. Così, una verdura a volte inusuale come il cavolfiore diventa appetitosa, stuzzicante e piena di sapore.

Possono essere utilizzate anche verdure fresche di stagione purché abbiano consistenza soda: carciofi, zucchine, cavoli verdi, rape, carote, funghi, cardi e broccoli ….per cui ogni stagione avrà la sua frittura di verdure indiana.

Potete proporre questo piatto come aperitivo, antipasto, buffet…e anche coloro che non amano molto le verdure ne saranno attratti grazie alla croccantezza e ai profumi che questo piatto emana.
Vediamo come fare.

Ingredienti Frittura di Cavolfiori

650 gr di cavolfiori o altre verdure fresche
120 gr di farina di ceci macinata fine o farina di lenticchie indiane (dahl)
pepe nero macinato fresco
1/2 cucchiaino di timo essiccato
1 cucchiaino di cumino macinato o in semi
1 cucchiaino di coriandolo macinato
1 pizzico di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di sale alle erbe (a piacere)
500 ml di olio per friggere
1 albume
3 cucchiai di sesamo (facoltativi)

Procedimento

Lava e taglia per prima cosa le verdure e tagliale nel senso della lunghezza in tronchetti o in pezzi di circa 3 cm.
Setaccia la farina e stemperala in 200 ml di acqua; mescola con un cucchiaio di legno fino a ottenere una pastella morbida e liscia, non troppo liquida. Aggiungi il sale, pepe, timo, coriandolo, cumino e peperoncino.

Monta a neve ferma le uova e mettile da parte.
Metti sulla fiamma un wok grande o una casseruola dai bordi alti e riempi con 4 dita di olio; fai scaldare.
Incorpora gli albumi alla pastella, immergi velocemente le verdure e mettile nell’olio caldo. Per rendere questi bocconcini di verdure ancora più sfiziosi e croccanti, passali anche nel sesamo, dopo averli immersi nella pastella e friggi.

Friggi per 4 – 5 minuti e gira le verdure una sola volta finché non saranno dorate e croccanti.
Scolale e passale su un foglio di carta assorbente poi servirle calde o tiepide, spolverate di sale alle erbe. Se volete, servite insieme a delle patatine in cartoccio con un’insalata fresca e una salsa a base di yogurt fresco con spezie e menta.

Consiglio in più

Nella preparazione della pastella sostituisci l'albume con 2 cucchiai colmi di farina 00 e 1 cucchiaio raso di lievito per dolci non vanigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *