Pan brioche cannella e mela

pan-brioche-imm-in-evidenzaOgni anno non vedo l’ora che arrivi il lunedì di Pasqua per poter stilare il menu ad hoc per il picnic.

Proprio per questa occasione infatti si cercano di solito ricette da poter facilmente portare nelle scampagnate o a casa di amici senza il rischio che si rovinino, facili anche da porzionare soprattutto se la giornata la si trascorrerà all’aria aperta (pioggia ed avversità climatiche permettendo) e quindi con scarsità di posate, tovagliato ecc.. ed ovviamente appetitose.

In una di queste occasioni ho provato questa ricetta: nel titolo purtroppo non posso dilungarmi troppo ma in questo pan brioche dolce c’è si la mela, la cannella ma anche il limone e l’ uva sultanina. La mela infatti rende il pan brioche ancora più “morbidoso”, il limone e l’uva sultanina lo “puliscono” dalle contaminazioni olfattive e la cannella poi….dà quel profumo e sapore inconfondibili. Inoltre è un’idea simpatica tutta da condividere perché costruita a singoli panetti, a mo’ di nido d’ape.

Il risultato estetico non sarà buffo come il peppa panbrioche del mio articolo per bambini ma il quadretto disegnato sopra, simile ad una tovaglia, sarà adatto per apparecchiare il picnic. Inoltre l’idea di mangiare delle soffici palline (tra l’altro con anche della buona frutta dentro) vi prometto che non dispiacerà né a voi adulti né ai vostri bimbi.

Vi anticipo che occorre un po’ di tempo per la preparazione come per tutti gli impasti lievitati perché non possiamo esimerci proprio dalla lievitazione che fa la differenza nel risultato.
Tutte le fasi per la preparazione del pan brioche

Ingredienti Pan Brioche

325 gr zucchero semolato
1 limone tagliato a metà di cui una parte lasciata intera e l’altra parte tagliata a cubetti
1 grande mela Granny Smith sbucciata e tagliata a cubetti
1 stecca di cannella
750 gr di farina 00
150 gr di uva sultanina
14 gr di lievito secco
380 ml di latte caldo
100 gr di burro sciolto e raffreddato
3 cucchiaini e mezzo di cannella regina in polvere vera di ceylon
1/2 cucchiaino di pepe di giamaica
1 cucchiaino di sale marino raffinato
scorza grattugiata di un’arancia

Procedimento

Fodera con carta da forno una teglia rotonda di 30 cm di diametro e mettila da parte.

In una pentola metti 260 gr di zucchero, 375 ml di acqua ed il succo di mezzo limone. Mettila sul fuoco e lascia che lo zucchero si sciolga. Aggiungi poi la mela tagliata a cubetti, l’altra metà del limone tagliato anch’esso a cubetti, la stecca di cannella e porta a cuocere il tutto a fuoco lento a fiamma medio – bassa per circa 20 – 25 minuti fino a quando la mela comincia a diventare morbida.

Separa poi la frutta cotta dal suo sciroppo, che terrai da parte, e frullala in un mixer. Mettila da parte.

Impasta a mano o in una impastatrice  700 gr di farina, l’uvetta, il lievito secco, 3 cucchiaini di cannella in polvere, il pepe, il sale, la pure di mela e limone, i restanti 65 gr di zucchero semolato e la scorza d’arancia grattugiata.

Continuando ad impastare, aggiungi il burro fuso, le uova ed il latte caldo. Lavora fino ad ottenere un panetto morbido e liscio. Il latte potrebbe non essere tutto necessario quindi regolarsi in base all’elasticità della pasta mettendone un po’ per volta.

Impasta accuratamente per almeno 5 minuti. Se hai fatto l’impasto nell’impastatrice, portalo su un piano di lavoro leggermente infarinato ed impasta con le mani per altri due minuti circa. Forma una palla e mettila in una terrina imburrata, coperta con una pellicola trasparente e lasciala in un luogo caldo per 30 – 40 minuti o comunque fino a quando non raddoppia.

Trascorso il tempo della lievitazione, prendi l’impasto e dividerlo in 20 porzioni. Lavora brevemente ogni porzione per dargli la forma di una pallina che deve risultare ben liscia ed omogenea.

Disponi tutte le palline ottenute nella teglia precedentemente preparata e messa da parte.

Come disporre le porzioni in pentola

Lascia 1 cm di distanza tra una porzione e l'altra per consentire alla pasta di espandersi nella seconda lievitazione.

Copri con un panno e tieni al caldo per altri 30 – 40 minuti fino a raddoppio delle porzioni.

Mentre il pan brioche lievita, preriscalda il forno a 220°C, metti la restante farina (50 gr) in una ciotola, aggiungi 70 ml di acqua e mescola fino a formare una pastella senza grumi.

Metti questa pastella in una sac à poche (tasca da pasticcere) usa e getta o in tela (a seconda di quanto siete “accessoriati”) e fai delle croci su ogni pallina di pan brioche.

Inforna per 10  minuti a 220°C. Poi abbassa il forno a 200°C e cuoci per altri 8 – 10 minuti o fino  quando la superficie non risulti ben dorata. Ti do un consiglio: per capire quando il tuo dolce o impasto è pronto, oltre ad usare la vista usa l’olfatto. Quando infatti la casa sarà inondata dal profumo, vorrà dire che la tua preparazione è pronta.

Ultimo step: mentre il pan brioche è in cottura prepara la glassa alla cannella. Metti in un pentolino lo sciroppo messo da parte ed ottenuto dalla cottura della mela e del limone, aggiungi il restante mezzo cucchiaino di cannella e mescola a fuoco medio fino a quando non si riduce ad una consistenza sciropposa.

Spennella questa glassa sopra i panini caldi e trasferiscili poi su una rastrelliera per raffreddarsi.

Anche agli occhi questi pan brioche risulteranno bellissimi! Successo assicurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *