Smoothies, frullati, frappè o milkshake?


differenze-smoothie-milkshake-consigliAbbiamo parlato già di Smoothie e abbiamo suggerito alcune ricette: mirtilli, cocco e banana ma ne potremmo proporre ancora tanti altri!

Però diciamoci la verità, un po’ di confusione c’è quando abbiamo a che fare con questi nomi: non potremmo semplicemente chiamarli tutti frullati?
Non sarebbe lo stesso perché paese che vai…frullato che trovi e nome che dai… ingrediente che trovi!
Nel senso che se ad esempio vai in Inghilterra, se chiedi un frullato avrai un puro e semplice frappè.
Negli Stati Uniti invece, se chiederai uno Smoothie avrai un Milkshake.

Vediamo allora cosa sono e di cosa stiamo parlando: le differenze sono semplici ma sono i dettagli che fanno la differenza.

Inoltre, potrete trovare qualche consiglio e accorgimento per avere una giusta consistenza sia per lo Smoothie che per il frullato, che per il milkshake.

Vi ricordo che possiamo avere delle ottime bevande anche vegane, con l’utilizzo di latte e yogurt non vaccino ma di soya, mandorla, cocco o avena.

Smoothie

Termine di origine inglese, si traduce in morbido, vellutato. È una bevanda multivitaminica ottenuta con frutta e anche verdure, dalla consistenza vellutata e meno fresca rispetto ad un sorbetto.
Nasce come bevanda dietetica e salutistica perché ottenuta anche senza l’utilizzo di latte, con yogurt ma anche con acqua, frutta e verdura, il cosiddetto Smoothie detox tanto caro ai dietisti.
È fresco, naturale, sano, non eccessivamente dolce, poco calorico soprattutto se di base si sceglie yogurt magro.
Frutta e/o verdura non devono essere ghiacciate ma semplicemente fresche in quanto c’è l’aggiunta di ghiaccio.

È più leggero quindi rispetto al frullato o milkshake anche se non si rinuncia al gusto.

Come prepararlo al meglio?
Fare uno smoothie non è difficile ma seguendo alcuni accorgimenti prima di iniziare, potremo avere la giusta texture piuttosto che un intruglio dalla strana consistenza.
Innanzitutto è meglio versare nel frullatore o mixer prima gli ingredienti liquidi: questo aiuterà ad evitare che le lame vengano bloccate dai pezzi di frutta o verdura che essendo più pesanti, si depositano sul fondo.
Poi aggiungere la frutta o la verdura ed il ghiaccio.
Frutta congelata o fresca? Non è necessario che sia congelata, meglio fresca e tagliata in pezzi piccoli per facilitare le lame.

Azionare a bassa velocità il frullatore e aumentare lentamente la velocità fino a quando tutti gli ingredienti si siano amalgamati tra di loro. Questa operazione può richiedere 20 – 45 secondi. Se poi lasciate andare alla massima potenza per altri 30 – 45 secondi, la vostra pazienza sarà premiata!
Si permette in questo modo di far entrare aria nel frullato e dargli una consistenza più leggera.

Se vi sembrerà troppo denso, potete semplicemente aggiungere acqua o succo.

Frullato

Il nostro caro frullato invece nasce come mix di fruttalatte e zucchero. Ideale per la merenda dei bambini ma anche per avere un concentrato di dolcezza senza rinunciare alla frutta.
È ricco di vitamine ed è anch’esso, come lo smoothie, davvero benefico.

Frutta congelata o fresca?In questo caso si consiglia frutta congelata, anche di più tipi, matura al punto giusto per avere dolcezza tutta naturale. Possiamo aggiungere anche miele per zuccherare.

Milkshake o Frappè

Ideale per una calda giornata estiva o uno spuntino goloso, il milkshake è a base di gelato, ghiaccio, latte, frutta o altri ingredienti come il cioccolato, le paste al pistacchio, nocciola, caramello e tutto ciò che gusto e fantasia ci suggerisce.
È per questo una bevanda molto golosa, decisamente più calorica soprattutto rispetto allo smoothie detox o di verdura.
Il buon milkshake deve essere spumoso, dolce; è un vero e proprio dessert soprattutto se con l’aggiunta di granella di mandorle, nocciole, pistacchio e altro.

Come prepararlo?
Anche qui è necessario un semplice frullatore in cui andremo ad inserire del latte, anche di soia o di mandorle o di cocco, ghiaccio, gelato al gusto che preferiamo e, a piacimento, frutta oppure creme aromatizzate.
Azioniamo il frullatore alla massima potenza per far incorporare aria e rendere il milkshake spumoso e cremoso.

L’ingrediente che accomuna milkshake e smoothie è il ghiaccio: questo consente di avere nello smoothie una consistenza vellutata e nel milkshake un golosa freschezza.

Per la tua linea ma anche per...

... la merenda dei piccoli. Iniziate a considerare l'idea di far fare merenda ai vostri bambini con tanta frutta frullata con o senza l'aggiunta di latte o gelato. Successo assicurato e farete fare loro il pieno di vitamine con estrema facilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *