Spaghetti alle vongole

spaghetti alle vongole ingredientiFine Giugno, cresce sempre di più la voglia di mare, vacanze e piatti a base di pesce. È per questo che vi propongo un classico della cucina napoletana che piace sempre, gli spaghetti alle vongole. Seguite tutti i passaggi per avere un ottimo piatto, che risulti non troppo asciutto e nemmeno troppo brodoso. Ho utilizzato gli spaghetti, ma potremo utilizzare senza problemi anche delle linguine.

INGREDIENTI SPAGHETTI ALLE VONGOLE (X 4 persone):

  • 1 Kg di Vongole Veraci
  • 400 grammi di spaghetti o linguine
  • 1 peperoncino secco intero
  • olio di oliva extravergine q.b.
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 Spicchio di aglio (privato del germoglio o anima)

PREPARAZIONE SPAGHETTI ALLE VONGOLE

Per cucinare questa ricetta dobbiamo partire dalle vongole veraci che una volta acquistate andranno messe in un contenitore capiente riempito con acqua fresca, un pugno di sale grosso e una leggerissima spruzzata di aceto o succo di limone. Affinché le vongole spurghino il più possibile la sabbia che contengono è opportuno effettuare vari risciacqui, cambiando l’acqua e lasciandoci le vongole almeno 3/4 ore. Scartate le vongole che si presentano già aperte o hanno il guscio rotto.

Tritiamo il prezzemolo al coltello e poniamolo in un contenitore coperto, in modo da evitare che il prezzemolo possa in qualche modo perdere la sua freschezza.

Mettiamo a fiamma vivace in una padella con un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva uno spicchio di aglio schiacciato a cui avremo tolto il  germoglio o anima fino a leggera doratura. Aggiungiamo le vongole e dopo un paio di minuti sfumiamo con del vino bianco secco non troppo aromatico (o un mestolo di acqua bollente), aggiungiamo un piccolo peperoncino intero e copriamole poi con un coperchio,facendole cucinare per altri 3/4 minuti.

Man Mano che la cottura va avanti, alcune vongole si apriranno, e potremo toglierle dalla padella ponendole in un contenitore di acciaio. Facendo questo passaggio riusciremo a dare una uniformità alla cottura delle vongole stesse.

Naturalmente possiamo decidere di “sconchigliare” o meno le vongole, con la conchiglia il piatto è forse un po’ più scenografico, ma se non ci piace l’idea, eliminiamole tranquillamente. Magari teniamone da parte un paio intere per piatto, giusto per porle al centro del piatto magari insieme ad un ciuffettino di prezzemolo riccio.

Dopo questi minuti 3/4 minuti di cottura buttiamo le vongole che non si sono aperte. Sono morte e non servono alla ricetta. Quindi via, senza scrupolo! Filtriamo il brodo con un colino a maglie finissime e mettiamo il tutto in una padella saltapasta, brodo di vongole filtrato e molluschi.

spaghetti in pentolaLeggendo i minuti consigliati di cottura indicati sulla confezione, facciamo lessare gli spaghetti in acqua salata lasciandoli indietro di 3 minuti. Esempio: se la confezione indica che gli spaghetti devono cuocere per 12 minuti, dopo 9 minuti possiamo effettuare questa operazione. Scoliamo la pasta con l’apposito colino sopra un altra pentola, in modo da non disperdere l’acqua di cottura, che potrebbe servirci durante la fase finale di questa ricetta.

Riprendiamo a fiamma media la padella saltapasta e versiamoci gli spaghetti scolati, facendo saltare la pasta e il condimento. Tenete conto che i minuti nel saltapasta si raddoppiano rispetto alla cottura in pentola. Altro esempio.. Se prima avevamo tolto la pasta 3 minuti prima, ora nel saltapasta gli spaghetti alle vongole devono andare per circa 6 minuti. Visto che avevamo tenuto da parte il brodo di cottura, possiamo aggiungerlo solo nel caso ci serva.

Una volta terminato di saltare gli spaghetti alle vongole – potete controllare la cottura degli spaghetti in base ai vostri gusti personali – spegniamo la fiamma e adagiamola pasta in una terrina bianca, spolverando il tutto con una bella manciata di prezzemolo che abbiamo preparato all’inizio.

Et voilà, spaghetti alle vongole pronti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *