Spezie & bambini

Possiamo dare le spezie ai bambini o ai neonati? A che età si può iniziare? Come fare apprezzare le spezie ai bambini? Quali sono le virtù delle spezie per i nostri nanetti? Quali sono i rischi e i pericoli?
Ecco tutto quello che c’è da sapere su spezie & bambini: consigli, suggerimenti e trucchi.

Breve preambolo

Spezie, erbe e aromatiche, quali sono le differenze?

Dal punto di vista di “definizione”, le erbe sono le foglie delle piante aromatiche.
Le consumiamo spesso fresche, ma possono anche essere essiccate, come le erbe che offriamo su Toomaki. Tra le più usate, il basilico, l’erba cipollina, il dragoncello, l’origano, la salvia o il timo.

L’origine delle spezie è diversa, perché provengono da altre parti delle piante aromatiche: frutto, fiore, semi, radice, corteccia, etc.
Sono quasi sempre essiccate e, tra le più usate, l’anice stellato, la cannella, il cardamomo, il cumino, la curcuma, la paprika, la vaniglia.

Poi abbiamo le miscele spezie, i peperoncini e i pepi, che sono una categoria a parte.

Possiamo (e perché) dare le spezie ai bambini?

Sì! Ma non tutte, e non sempre!
Allora perché condire i piatti del vostro bambino? Per tre motivi:

  • per le virtù delle spezie e delle aromatiche che apporteranno benefici al bambino;
  • per il piacere: sì, anche lui ha il diritto di variare i sapori e i colori, questo non è di esclusivo appannaggio degli adulti.
  • E, soprattutto, per variare! È importante diversificare il cibo dei piccoli, sempre – certo -in funzione dei suoi bisogni naturali e della sua tolleranza ai cibi.

Senza voler fare l’esperta, il piacere e l’apprendimento del gusto sono molto importanti per i bambini. La stimolazione dei sensi, quindi del palato, permette loro di comprendere l’ambiente e di tessere legami affettivi, e questo in parallelo con i bisogni primari.

Un piccolo che prova piacere nel nutrirsi è un bambino che sperimenta sapori. E non sottovalutare i colori: il piacere della vista, un bel piattino, è molto molto importante, anche per i più piccoli!

Come saprai è durante l’infanzia che costruiamo la nostra « biblioteca » di sapori, e sarebbe davvero un peccato non introdurvi le spezie: lo sviluppo del gusto inizia nel momento in cui comincia la diversificazione alimentare, verso i sei mesi. Non perdere l’occasione.

Ricorda (io ne sono convinta) che il piacere dovrebbe essere sempre al centro dell’alimentazione, anche per i bimbi.

Quando proporre le spezie ai piccoli?

Se vi fosse un metodo, si riassumerebbe in una sola parola: progressione.
L’età ideale per la scoperta delle spezie dolci (non piccanti), delle erbe aromatiche e dei condimenti in genere inizia verso i sei-sette mesi, quindi circa un mese dopo l’inizio della diversificazione alimentare (l’introduzione di solidi nella dieta).
L’ideale è comunque parlarne con il pediatra.

Quando farai scoprire nuovi alimenti al tuo bambino facendogli gustare separatamente frutta e verdura, potrai poi fargli scoprire nuovi sapori grazie alle spezie: in una nuova ricetta, aggiungi un pizzico di aromatica. E puoi fargli assaggiare la spezia da sola, prima di incorporarla nel piatto: questo gli permetterà di rendersi conto meglio del sapore.

E ti conviene approfittarne quando è davvero piccolo, perché dai due e fino ai dieci anni, la maggior parte dei bambini entrano nella neofobia alimentare, e il loro slogan diventa: « questo non mi piace ! ».
Ma ricorda: in questa fase niente peperoncini, pepi, e niente che irriti o pizzichi.

Quali spezie scegliere per i bambini?

Per i piccolini

A livello di sapore, va presa con calma e proporre inizialmente solo spezie dolci. Dimentica i peperoncini, il pepe, l’amaro: sarebbe un peccato disgustarlo!
Come spezie, scegli la curcuma, l’anice, la cannella, la paprika o il papavero.
Per le erbe aromatiche, andranno quasi tutte bene: basilico, prezzemolo, rosmarino, alloro.
Tra le miscele di spezie, che siano dolci: mio figlio apprezzava molto lo zaatar nelle pappe 🙂

Per i più grandicelli

Crescendo, amplia la gamma delle spezie. Dall’ottavo mese comincia a proporre l’aglio, la cipolla rosa, e altri sapori più pronunciati: dovrebbe iniziare ad apprezzare.
A un anno un bambino può mangiare di tutto, come i suoi genitori, ma attenzione sempre a peperoncini e pepi.

Come far gustare le spezie ai bambini

Come visto, a partire dai sei mesi,  puoi iniziare a fargliele assaggiare, e ti consiglio di farlo in modo diretto, senza trovare sotterfugi.
Ma eccoti alcune idee (testate dalla sottoscritta) per far familiarizzare il bambino con le spezie.

  • Inizia con tisane e infusi. Prova un buon infuso di boccioli di rosa, di verbena o di finocchio: sono perfetti per i piccolini. Queste infusioni potranno sostituire l’acqua di tanto in tanto, per l’idratazione del bimbo, e sono anche eccellenti per la salute.
  • Poi, introduci semplicemente un pizzico di spezia molto dolce nella pappa, nella minestrina o nella frutta cotta o frullata.
  • Poi, usale per marinare le carni o i filetti di pesce.

E, piano piano, diventa più… avventuroso nelle proposte.

Una volta che sarà abbastanza grandicello da “aiutarti” a cucinare, sii giocoso e fallo partecipare. Magari alla preparazione di biscottini spezzati, utilizzando stampi divertenti. Avrà senz’altro voglia di mangiarli, ancor più se è stato coinvolto nell’opera.

Le virtù terapeutiche

Ecco un altro motivo per mettere spezie e altri condimenti al menu dei marmocchi: i loro incredibili benefici per la salute.
E, per conoscere le proprietà terapeutiche di ogni spezia, visita la pagina prodotto a lei dedicata in Toomaki: vi troverai un sunto  completo.

Comunque, da un punto di vista generale, le spezie hanno per la maggior parte effetti benefici sulla digestione, in particolare tutte quelle che sanno di anice.
Alcune hanno anche proprietà rilassanti, come la verbena, la maggiorana o la citronella: ideali per preparare il piccolo al sonno.

E a questo, aggiungi le proprietà antisettiche, toniche, antiossidanti, antibatteriche, etc.
Le spezie sono anche interessanti fonti di vitamine e minerali.

Cautela e contro-indicazioni? Relativamente poche: per lo più si tratta di casi isolati di allergie. Per conoscere i “pericoli” legati alle spezie, vedi sempre le schede di prodotto.

E… buon appetito a tutta la famiglia!

Riassunto
Spezie & bambini
Titolo
Spezie & bambini
Descrizione
Possiamo dare le spezie ai bambini o ai neonati? A che età si può iniziare? Come fare apprezzare le spezie ai bambini?
Autore
Pubblicato da
Toomaki Store
Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *